Suspended Lovers

Mia sorella torna sempre a casa con uno rosario di aneddoti da sgranare quando siamo tutti riuniti per cena, soprattutto da quando frequenta l’ultimo anno di Cinese all’INALCO di Parigi. Nutre un particolare affetto per la professoressa Jiao, dinamica e spavalda, libera dalle piccole paure del corpo insegnante perché vicina alla pensione ormai : l’esperienza nell’insegnamento le ha regalato una visione della vita molto ironica, o forse ha solo accentuato la sua naturale tendenza a rendere tutto leggero e divertente.

Stasera mi ha raccontato dell’avventura alla Feydeau avvenuta in un dormitorio universitario a Pechino, durante le vacanze d’aprile.

La sorveglianza nei dormitori cinesi è molto stretta, tutte le entrate e le uscite vengono controllate. Impossibile sfuggire. Gli altri pensionati, spesso, contribuiscono al sistema di monitoraggio, denunciando ai responsabili ogni situazione insolita o irregolarità. Tutto ciò è dettato dal buon costume, per evitare che i ragazzi vengano ad intrufolarsi nottetempo nelle stanze delle loro amanti, o viceversa (più raro).

Una sera, verso l’una di notte, due studentesse, preoccupate per la loro amica, sono venute ad avvertire le professoresse di guardia, tra cui anche Madame Jiao, che una ragazza non era nella sua stanza. Vista l’ora tarda, le due donne si sono precipitate davanti al loculo della presunta assente, hanno chiamato e bussato varie volte prime di decidersi a buttare giù la porta a spallate. La ragazza era nella sua stanza, intenta a guardare il cielo dalla sua finestra. Perché non aveva risposto? Cosa stava facendo alla finestra, all’una di notte? Annusava forse le stelle? Lei non sapeva cosa rispondere. Dopo un certo tempo, il pesante silenzio si spezzò e si udì una voce provenire dall’esterno, chiedendo aiuto. Si avvicinarono tutte al bordo della finestra : un ragazzo era sospeso al cornicione e le sue gambe penzolavano nel vuoto a tre piani da terra. Afferrarono subito la sua mano e lo tirarono su. Una volta portato alla luce, scoprirono che non si trattava di un ragazzo, bensì di una ragazza dall’aria androgina, un vero garçon manqué.

A causa di tutta quell’agitazione, le due professoresse avevano ormai perso il sonno e decisero di delucidare il mistero della ragazza sospesa, intorno a delle tazze di tè fumante. Le due indagate si perdevano in spiegazioni del tutto campate in aria, erano confuse, sembravano nascondere qualcosa. Finalmente, un’intuizione fulminea balenò nella mente di Madame Jiao : forse avevano delle tendenze particolari? Touché. La ragazza aveva scavalcato il suo balcone per andare a trovare la sua amata nella notte. Perché non averlo detto subito? Perché mettersi in pericolo, invece di chiarire la situazione? Oh, Romeo, perché sei tu, Romeo? Alla fine, scoppiarono tutte a ridere.

Chissà, forse la reazione dell’amante colto in flagrante è atavica e spinge istintivamente a sospendersi tre piani sopra il cielo o nascondersi nell’armadio. What a coming out.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: