Myths on the road

Alcuni sogni sono destinati a rimanere chiusi nel cassetto, immersi nel dolce limbo delle possibilità non vissute. Altri aspettano l’occasione giusta per realizzarsi.

Da piccola, rimasi affascinata dai cantastorie dell’Antichità, dagli aedi e poeti che vagavano per la Grecia, lira in mano, pronti a invocare la loro Musa quando gli uomini si riunivano felici intorno ad un fuoco crepitante per il pasto della sera, mentre un oceano di stelle sembrava sussurrare le fantastiche avventure di dèi ed eroi.

Stiamo preparando da quasi un anno, insieme a degli amici incontrati a Montréal e New York, un progetto per far rivivere i miti dell’Antichità e condividerli con altre culture : da luglio 2012 fino ad agosto 2013, Janyce (latinista e linguista geniale), Matthew (estroso creative writer) ed io (aspirante etruscologa da strapazzo) viaggeremo per i cinque continenti, andando di scuola in scuola a raccontare l’antico patrimonio mitico umano ai bambini, incoraggiandoli poi a condividere con noi i propri disegni, miti locali, canzoni, tradizioni ancestrali.

Il nostro itinerario ci porterà in America del Nord, poi giù verso il Messico, Brasile, Perù, Argentina. Verso Novembre, ci appresteremo ad attraversare il Pacifico per raggiungere l’Oceania : Australia e Nuova-Zelanda. Il tempo di convalidare i nostri visti e già risaliremo la Thailandia, il Laos, la Cambogia e una parte della Cina, forse anche la  Corea. Percorreremo in seguito l’India speziata in bicicletta e treno, fino a ritornare verso il continente medio-orientale e cantare lo splendore dell’antica Persia.

Infine, esploreremo una parte dell’Africa, la terra dell’Homo sapiens.

Al nostro ritorno, con gli occhi pieni di meraviglie, il cuore traboccante di sorrisi e storie, vorremmo editare i disegni e i racconti che avremo raccolto lungo il nostro percorso ; “il mondo è bello perché è vario”, dice l’adagio, ma la diversità delle culture antropiche illustra le molteplici, sfavillanti, originali sfaccettature di un’umanità comune, creativa e viva.

Per saperne di più, venite a trovarci sul nostro blog : http://thethreeballadeers.wordpress.com , oppure sulla pagina della nostra associazione, Les Aèdes Voyageurs (The Three Balladeers) su Facebook.

Se il nostro progetto vi piace o se desiderate sostenerci e ricevere splendide cartoline dal mondo, fate un salto qui .

Prometto, faremo attenzione ai puma erranti nelle foreste e alle Baccanti impazzite.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: