Worlds Within Words

Le parole esprimono concetti, realtà e pensieri. Un sistema linguistico, quindi, esprimerebbe una certa visione del mondo legata in parte ad una certa società, ambiente familiare o inclinazione individuale.

Un piccolo esempio :

Nella Francia cartesiana, il termine “versatile” possiede una sfumatura negativa. “Versatile” equivale a “incostante”, “indeciso”, “capriccioso”, “volubile” (in francese, “volubile” significa chiacchierone).

Versatile” rappresenta, nella mentalità francese, un dongiovanni intellettuale che sfarfalla in ogni materia, senza mai approfondire il pensiero, che è quindi destinato a rimanere alla stato embrionale. Naturalmente, non si può fare affidamento (poiché è già volato in altre lande filosofiche) su questo tipo di indole lunatica.

In Italia, il termine “versatile”, al contrario, è un aggettivo positivo : è sinonimo di “eclettico”, “adattabile”, “multiforme”, “poliedrico”. Filosofia del “m’arrangio” sotto il suo più nobile aspetto.

Ecco perché in Italia il Barocco e l’Umanesimo, in Francia il Classicismo e l’Illuminismo (collaborazione di diversi specialisti). Rivalità tra cugini.

…Ecco il perché di Berlusconi, delle valse dei politici, e del governo più mutevole di Proteo? …ecco il perché di Sarkozy, roi-soleil tascabile?

No comment.

Annunci

2 responses to “Worlds Within Words

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: