Ghost in the Shell

E mi chiesi se un ricordo è qualcosa che hai o qualcosa che hai perduto”

Woody Allen

Alcune sensazioni rimangono magicamente cristallizzate nell’animo, come fiori ricoperti di gelo che emanano un bagliore spettrale  sotto i raggi di una luna malinconica e suggestiva.

Ti ho incontrata di nuovo, per caso, mentre passeggiavo distratta per i vicoli di Roma e non pensavo a te. Non ho riconosciuto la tua voce. Mi chiesi se eri davvero tu, oppure un’altra allucinazione ; a furia di fantasticare, a volte non so più distinguere la finzione dalla realtà. Ci siamo salutate come sempre, come se non se non ci fossimo mai lasciate. Ti sei tagliata i capelli. Mi hai raccontato di te, della tua vita, ed io ti ho ascoltato. Abbiamo sorriso, ci siamo salutate da lontano e ripromesse di scriverci più spesso.

Non guardo mai indietro dopo un saluto. Forse per non lasciarmi sovrastare dalla febbre dell’addio mancato. È tempo di andare avanti. Allontanandomi, ripensai a tutto quello che non ci siamo dette. Scoprii che la nostra antica e strana omertà non mi tormentava più come un tempo. Perché stavo di nuovo parlando con te nella mia mente. Non ero mai sola, poiché ti portavo in ogni angolo del mio vagabondare. E ti svelavo tutti i miei segreti. Ogni tanto mi mancavi, è vero. Anche la mancanza più crudele, però, tende a sfumare e poi svanire. Probabilmente per una questione di sopravvivenza. O forse ci si stanca perfino dei sentimenti più profondi.

Capii che non ti amavo più. Eppure, quando pensavo a te, mi si illuminava l’animo. Il tuo nome era il mio respiro. Quando sono turbata, inquieta o felice, penso a te, immagino le tue parole, rintraccio i tuoi gesti. La bellezza del mondo mi affascina e vorrei che tu fossi qui, che la scorgessi anche tu. Allora te la racconto, instancabile filo la mia ragnatela di parole, tesso sensazioni e ricami di assonanze per adornare la tua ombra. A volte vorrei sfuggirti, evitarti, non desiderarti più. Ma anche nel più recondito dei miei giardini segreti, ecco che appari tu, come ti ho conosciuta prima di partire. Come non sei tu, come non sono io.

Non ti amo più. Non so nemmeno se sei vera. Eppure fosti tu a gettarmi nei vortici dell’emozione più intensa, a sedurmi piano, con le tue mani eleganti e delicate. Ora danzi lieve  tra i ricordi.

Come quel giorno di aprile, quando la primavera schiudeva i suoi petali al sole. Ti sedesti di fronte al pianoforte e accarezzasti dolcemente le note, i tuoi sogni nascosti. Sull’uscio della porta, non riuscivo a distogliere lo sguardo da te. Ti vedevo brillare, brillare così intensamente che il mio cuore si bruciò e conservò impresso in sé il negativo di questa visione, ombre e luci.

Mentre mi allontanavo, sentivo ancora le note fuggire dalla finestra, in una melodia struggente di desiderio. Tesi l’orecchio fino a quando il suono diventò troppo debole per essere percepito. Le note, i tuoi sogni nascosti. Le mie parole, i miei ricordi assiderati.

Annunci

2 responses to “Ghost in the Shell

  • ilviaggiatorenotturno

    Se vissuti così intensamente anche gli amori perduti sono una benedizione e un arricchimento. E soprattutto è importante che quello che ci lasciano sia una motivazione per cercarne di nuovi, di amori… se posso permettermi un consiglio, non accontentarti di ricordi e sensazioni 🙂

    • kodamae

      Sagge parole, elegante viaggiatore notturno 🙂
      A volte è necessario scrivere per riderci su e poter girare la pagina, così da iniziare nuovi capitoli con (spero) meno incomprensioni. Prometto, la smetto con il mio lamento simil -“dolce stil novo” dell’amor lontano 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: