Boots are made for walkin’

Una parte della FIAC! si è svolta anche all’aperto, al Jardin des Plantes (forse il mio giardino preferito nel Quartiere Latino e in tutta Parigi), parco dove si respira ancora quella dolce atmosfera darwiniana di scoperte scientifiche esotiche e laboratori vetusti, grandi serre e grandi esploratori. Come i vecchini solitari, ho il mio albero preferito e la solita panchina dove vado a mangiare la mia mezza baguette : attrazione fatale per i corvi, terribili lottatori greco-romani, i passerotti ammiccanti, i piccioni tubulanti e le papere vagabonde che vengono a spizzicare senza tanti falsi pudori.

Un cedro era stato ricoperto di ghirlande di scarpe vecchie. Spingendo un bottone, la punta delle vecchie carcasse pedestri si alzava ritmicamente, gridando a gran voce il motto della plebe romana nell’arena : Verbera, Ure, Jugula! 

Forse gridavano vendetta per tutte la cacche che hanno pestato in vita.

D’altronde, fin dal XVIIImo secolo, i nobili Parigini dovevano praticare il menuetto con assiduità, per muoversi agilmente ed elegantemente nelle strade infangate dei faubourgs. Tutta una questione di ritmo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: