F. Pessoa – Il libro dell’inquietudine, fr. 98.

(scritto ad intervalli e da correggere accuratamente)

“Dopo che il declino delle stelle è impallidito fino a scomparire nel cielo mattutino e la brezza è diventata meno fredda nel giallo appena arancione della luce sulle poche nuvole basse, finalmente io che non avevo dormito ho potuto alzare lentamente il mio corpo esausto di niente dal letto nel quale avevo pensato l’universo.

Mi sono affacciato alla finestra con gli occhi caldi perché non erano chiusi. Sui tetti densi la luce creava differenze di giallo pallido. Sono rimasto a contemplare tutto con la grande stupidità della mancanza di sonno. Nelle sagome erette delle case alte il giallo era aereo e nullo. Verso occidente, dove tenevo lo sguardo, l’orizzonte era ormai di un bianco-verde.

So che la giornata sarà per me pesante come il fatto di non capire. So che tutto quello che farò oggi parteciperà, non tanto della stanchezza del sonno perduto, ma dell’insonnia che mi ha perseguitato. So che vivrò di un sonnambulismo più accentuato, più epidermico, non soltanto perché non ho dormito ma perché non ho potuto dormire.

Ci sono giornate che sono filosofie, che ci suggeriscono interpretazioni della vita, che sono appunti a margine, pieni di un’alta critica, nel libro del nostro destino universale. Questa è una di quelle giornate, lo sento. Ho l’assurda impressione che con i miei occhi pesanti e col mio cervello assente si stiano tracciando, come con un lapis insensato, le lettere del commento profondo e inutile.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: