The Wrath of The Sea

I am the sea,

restlessly breaking,

restlessly roaring,

restlessly moving,

in thousands waves

to kiss the moon.

And I swoon

upon the wages

of a cloying heart.

I am the gull

that braves the dark winds

and touches the sky in full,

playin’ with the sirens

and the vapours of Heavens

blurred away.

Hinder! Hinder!

And I swoon

upon the wages

of a cloying heart.

—————————————————————————————————

Come il mare,

irrequieto in frantumi,

irrequieto e ruggente,

irrequieto e sfuggente,

mille onde 

per baciar la luna.

Rapito a me stesso,

è troppo alto il riscatto

di un cuore in tempesta.

Come il gabbiano,

che sfida il vento nero

e sfiora il cielo in piena,

volteggiando con le sirene

tra le brume di paradisi

svaniti

Cado! Cado!

Rapito a me stesso,

è troppo alto il riscatto

di un cuore in tempesta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: